Colazione: più ricca è meglio

Il weekend è il momento ideale della settimana per avere il tempo di organizzare una colazione più simile a un pasto vero e proprio, e iniziare a sentirne i benefici in termini di energia, concentrazione, appagamento e benessere. E con il tempo anche di dimagrimento!

Sembra incredibile a chi è abituato a ragionare nell’ottica della restrizione, ma la colazione dovrebbe essere ipercalorica (o potrebbe apparire tale a chi consuma solo caffè e biscotti). Una colazione ricca e completa rappresenta invece il segnale più importante per dire al proprio organismo che può consumare energia a volontà.

Se integrati in una colazione bilanciata anche i dolci aiutano a dimagrire, pertanto questo è davvero il momento migliore della giornata per concedersi qualche sfizio senza sensi di colpa e ricadute sul peso.

Una colazione ricca e completa dovrebbe comprendere “primo, secondo e contorno”. Inizialmente potrebbe essere sufficiente arricchire ciò che si mangia abitualmente con qualche noce o mandorla, per poi passare a un pezzetto di formaggio o di prosciutto fino ad arrivare a cucinarsi delle crepes o un uovo strapazzato.

Non abbiate paura di esagerare, sarà il vostro corpo a dirvi quando smettere e con il tempo riuscirete ad autoregolarvi. Mangiate a sazietà al mattino, senza paura e prestate attenzione a come vi sentite a metà mattina: se alle 11 avete già fame, forse non avete mangiato a sufficienza pertanto il giorno dopo dovrete aggiungere qualcosa in più. L’ideale sarebbe arrivare al pranzo senza avere il classico buco allo stomaco; in questo modo riuscirete anche a regolarvi meglio a mezzogiorno perchè non sarete accecati dalla fame.

Veniamo allora a qualche semplice esempio di colazione per chi desidera mangiare restando in forma. L’ideale è iniziare la giornata con della frutta fresca di stagione che non dovrebbe mai mancare in casa. Té, infusi, latte (vaccino o vegetale), caffè, orzo, spremuta d’arancia fresca (senza aggiunte di zucchero) saranno la vostra fonte di idratazione assieme alla frutta.

Carboidrati sì, meglio se 100% integrali (quindi pane, fette biscottate, cereali, gallette, crackers ecc. integrali) e senza zuccheri aggiunti (cercate le marmellate con soli zuccheri della frutta).Yogurt bianco intero da arricchire a piacere con muesli e frutta fresca.

Le proteine sono la componente più difficile da gestire per chi è abituato alla classica colazione italiana (capuccino e brioche, biscotti o merendine), ma vi daranno grosse soddisfazioni e in poco tempo non potrete più fare a meno di un uovo a colazione, qualche fetta di formaggio, prosciutto, ricotta o stracchino, crepes dolci e salate, un toast.

1392235692859-jpgfilename_utf-81392235692859

La vostra colazione domenicale potrebbe essere ad esempio così composta:

Macedonia di frutta fresca, yogurt greco, 2 fette di pane integrale (o in alternativa un omelette) con prosciutto crudo (oppure bacon) e formaggio, pomodorini, caffè o tè.

crepe with fruit and jam

Durante la settimana, se avete fretta, potreste organizzarvi preparando la sera prima delle crepes da spalmare con la marmellata; in alternativa tenete a disposizione la frutta secca (noci, mandorle e nocciole) più facili da consumare. Mangiate inoltre uno o due frutti interi, 1 fetta di pane integrale col prosciutto o da accompagnare con qualche spicchio di grana padano, qualche cracker o delle gallette. Té o caffè, succo 100% arancia.

Buona colazione a tutti!

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...