Le parole del terapeuta

Nel V secolo a.C. Antifonte affermava: “nulla esiste che non possa essere curato con le parole”. 

Quando ancora la figura dello psicoterapeuta non esisteva, eminenti studiosi avevano già attribuito alle parole il magico potere di guarire le persone.

Come parla un terapeuta? Nell’immaginario comune, le parole di un terapeuta avrebbero principalmente lo scopo di consolare, rassicurare, sostenere e incoraggiare le persone a risolvere i propri problemi.

Il ruolo del terapeuta viene spesso confuso con quello di un “amico a pagamento”, al quale ci si può confidare ricevendo in cambio parole che esprimono conforto e comprensione. Ciò implicherebbe che per svolgere questa professione sarebbero sufficienti capacità d’ascolto, disponibilità umane e un po’ di buon senso (qualità che per essere sviluppate non richiederebbero alcun impegno né preparazione particolare).

Molti terapeuti si servono di un linguaggio tecnico o specialistico per descrivere il problema che affligge il paziente, ma non sono in grado di utilizzare le parole per aiutare la persona a modificare la propria percezione della realtà problematica. Offrono accurate descrizioni e interpretazioni del disagio che però non hanno il potere di cambiarlo.

Per un terapeuta strategico, il linguaggio è il principale veicolo di cambiamento all’interno della relazione con il paziente, la quale assume caratteristiche proprie ben distinte e distinguibili da altre forme di relazione.

Le parole di un terapeuta, quando sono sapientemente scelte e combinate tra loro, possono produrre rapidamente degli effetti concreti: ampliano la visione del paziente su nuovi mondi prima sconosciuti; evocano forti sensazioni andando dritte al cuore; lo persuadono a cambiare; trasformano il suo modo di percepire e di reagire a ciò che gli accade, migliorando concretamente la sua vita.

Così come l’abilità di un pianista si riconosce dalla naturalezza con cui fa scorrere le mani sui tasti di un pianoforte, facendo sembrare semplice e spontaneo qualcosa che è il frutto di anni di studio e di pratica, anche il lavoro di un terapeuta è il risultato di un costante esercizio delle tecniche linguistiche più idonee a favorire il cambiamento nella relazione con il paziente. 

Alcune parole possono avere un effetto talmente dirompente da produrre un cambiamento immediato e risuonare per sempre nella mente delle persone se, prima di tutto, hanno saputo emozionare, toccare il cuore e “far venire i brividi”. 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...